Autismo

index

Le principali difficoltà che caratterizzano i bambini e gli adulti con autismo riguardano tre aree di competenze:

– comunicazione;

– interazione sociale;

– immaginazione.

L’autismo è una sindrome comportamentale causata da un disordine dello sviluppo, biologicamente determinato, con esordio nei primi 3 anni di vita. Le cause eziologiche sono ancora sconosciute e frutto di diversi fattori.

Le aree prevalentemente interessate da uno sviluppo alterato sono quelle relative alla comunicazione sociale, all’interazione sociale reciproca e al gioco funzionale e simbolico.

In termini più semplici e descrittivi, i bambini con autismo:

• hanno compromissioni qualitative del linguaggio anche molto gravi, che possono anche arrivare alla totale assenza dello stesso

• manifestano incapacità o importanti difficoltà a sviluppare una reciprocità emotiva, sia con gli adulti sia con i coetanei, che si evidenzia attraverso comportamenti, atteggiamenti e modalità comunicative anche non verbali non adeguate all’età, al contesto o allo sviluppo mentale raggiunto

• presentano interessi ristretti e comportamenti stereotipati e ripetitivi.

Le difficoltà riguardano, quindi, la sfera del linguaggio e della comunicazione più in generale: “se chiedo posso ricevere aiuto” non è chiaro a questi bambini, non è per loro automatico comprendere la funzione della comunicazione. La sfera relazionale presenta uno sviluppo notevolmente anomalo o deficitario dell’interazione: hanno poco interesse a condividere e a stare in relazione con gli altri, prediligono il gioco solitario, il contatto visivo e la condivisione sociale sono fragili. Esibiscono comportamenti stereotipati e ripetitivi, sono motivati da una ristretta gamma di situazioni, dimostrano una marcata ristrettezza del repertorio di attività e di interessi, e spesso, non riuscendo a comunicare il loro disagio, mettono in atto comportamenti problema, che possono essere di aggressività verso se stessi o verso gli altri.

Questi possono essere campanelli di allarme di qualcosa che interrompe lo sviluppo del nostro bambino:

– Non risponde al suo nome
– Non è capace di chiedere cosa desidera
– Il linguaggio è in ritardo
– Non segue le indicazioni che gli vengono date
– A volte sembra sordo
– A volte sembra capace di sentire altre no
– Non indica e non saluta con la mano
– Prima diceva qualche parola, ora non più
– Non sorride socialmente
– Sembra preferisca giocare da solo
– Prende gli oggetti da solo
– E’ molto indipendente
– Fa le cose “precocemente”
– Ha scarso contatto con gli occhi
– Sembra in un mondo tutto suo
– Ci chiude fuori
– Non è interessato agli altri bambini
– Ha crisi di collera-aggressività
– E’ iper-attivo, non-cooperativo, provocatorio
– Non sa come usare i giocattoli
– Si blocca regolarmente sulle cose
– Cammina in punta di piedi
– Ha attaccamenti inusuali ad alcuni giocattoli o oggetti
– Allinea gli oggetti
– E’ ipersensibile a certe fibre tessili o a certi suoni o alla luce
– Ha strani modelli di movimento


Cerca

error: Content is protected !!